Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

CANTO DI NATALE DI CHARLES DICKENS edizione illustrata da Iacopo Bruno per Rizzoli

 "Falli ridere, falli piangere, falli aspettare." Così diceva Charles Dickens parlando dell'arte di scrivere storie e Canto di Natale risponde a tutte queste caratteristiche. L'incontro di Scrooge con i tre spiriti del Natale è un classico che ha scaldato molti cuori da quel lontano 19 Dicembre 1843 in cui venne pubblicato per la prima volta. È un racconto di per sé magico, ogni anno torna in nuove vesti, pubblicato, curato e accolto come fosse una novità e allo stesso tempo atteso come la migliore delle tradizioni secolari. Interessante è stato contestualizzare la nascita del Canto di Natale con la vita di Charles. Ho riletto questo classico con occhi diversi. Dickens non era estraneo alle notti londinesi e dopo tre insuccessi editoriali fremeva per pubblicare qualcosa che lo aiutasse anche a risanare la situazione economica; una famiglia da sfamare, con un terzo pargolo in arrivo, e un tenore di vita alto da mantenere erano ragioni sufficienti per dare all'edito

Ultimi post

IL TEMA DEL PREGIUDIZIO E LA LETTERATURA FANTASY

LE DIECIMILA PORTE DI JANUARY di Alix E. Harrow

Il mare senza stelle di Erin Morgenstern

L'OMBRA DEL GLICINE di ANTONIO LIDONNICI. Edizioni Effetto

Middlegame di Seanan McGuire